mercoledì

Minecraft birthday party per Francy!!


Buongiorno a tutti!
Domenica scorsa abbiamo festeggiato il compleanno di Francesco, che ha scelto come tema Minecraft! Non vi nascondo che ho dovuto farmi una cultura a riguardo... praticamente è un videogioco nel quale il giocatore si ritrova in un mondo fatto di blocchi pixelati, puo' creare e distruggere, ci sono diverse modalità, ai miei ragazzi piace molto! Così mi sono armata di santa pazienza e ho cominciato a creare le decorazioni che vedete sui tavoli; digitando "minecraft papercraft"  su google vi appariranno un sacco di oggetti in 3D sul tema da stampare!


Per questi funghetti non abbiamo fatto altro che incollare insieme, con un po' di zucchero a velo e acqua, due marshmallow di forma differente, e abbiamo decorato quello rosso con dei puntini bianchi!


Panini, biscotti e pizzette fatte in casa, la ricetta dell'impasto dei panini la potete trovare QUI una garanzia, restano  morbidosi e sono buonissimi!

La tavola è stata apparecchiata con i colori del gioco: verde, marrone e azzurro, sulle bottigliette abbiamo incollato un'etichetta scaricata  QUI!


Anche la torta di Mars si è trasformata nel magico mondo di Minecraft.


Ecco il momento della candelina, la torta l'abbiamo decorata come quella che appare nel gioco.


Francy ha voluto la torta di carote, la ricetta la trovate qui.


Ecco il festeggiato travestito da "Steve" il personaggio principale del gioco!
Spero che la festa vi sia piaciuta e ringrazio ancora tutti i bimbi che hanno partecipato e hanno reso questo giorno speciale!


Love
Etta 

venerdì

Nuovi dettagli in stile coastal!


Buongiorno a tutti!

Vi ricordate il bagno di Giosuè in stile coastal? Qualche tempo fa la mia amica artista Stefania Ferri, mi ha regalato questi due quadretti che io trovo semplicemente adorabili e che si abbinano perfettamente con lo stile marinaro del bagno non trovate?






Anche l'accostamento del color corallo chiaro nei disegni e nelle sfumature della cornice con l'azzurro delle pareti mi piace molto, era quello che cercavo, grazie Stefy!

Artista : STEFANIA FERRI

Biografia e opere:




Love
Etta

martedì

ATTIMI



Quell'attimo in cui la natura si risveglia,
quell'attimo in cui riscopri ciò che per mesi avevi quasi dimenticato,
quell'attimo in cui ti rendi conto,
ti fermi e pensi: "sono felice".


Love

Etta



venerdì

Decorare con la carta da parati!

Buongiorno a tutti!
Stamattina ero su Dalani in cerca di ispirazioni per la casa, ed imbattendomi in un articolo sul tema, mi è tornata la voglia (non che mi fosse mai sparita del tutto) di abbellire almeno una stanza con la carta da parati. Se la scelta è discreta ed in armonia con l'ambiente, puo' dare un tocco di personalità in più!

 
 
Sta bene ovunque! Pensate che la mia prima scelta sarebbe il bagno... guardate le immagini qui sotto, non è elegantissima? Ne esitono dei tipi creati apposta per resitere all'umidità, sarebbe perfetta!


 


E per chi non ama lo stile tradizionale ce ne sono di modernissime, da applicare anche solo su una parte della parete, per dare carattere ad un ingresso o ad un angolo della cucina. 




Image credit: Pinterest


Che ne dite? Ho convertito anche voi alla carta da parati? Prima o poi prenderò coraggio e farò il grande passo, iniziando dal mio bagno!


Love
Etta






giovedì

Red Velvet cake!

Buongiorno a tutti!
Quando cerco una ricetta americana e voglio essere sicura del risultato mi affido a "Joy of Baking" che sono sicura molte di voi conosceranno già! 
Era da un po' che volevo provare questa ricetta e una cena tra amici è stata l'occasione giusta, la condivido con voi...


Ingredienti per la torta:
250 grammi di farina
1/2 cucchiaino di sale
15 grammi di cacao in polvere
113 grams di burro lasciato ammorbidire a temperatura ambiente
300 grammi di zucchero 
2 uova grandi
1 cucchiaino di estratto di vaniglia
240 ml di latticello (potete sostituirlo con una miscela di latte, yogurt e qualche goccia di limone)
2 cucchiaini di colorante rosso
1 cucchiaino di aceto di vino bianco (fondamentale)
1 cucchiaino di bicarbonato

Creama al mascarpone:
227 grammi di Philadelphia a temperatura ambiente
227 grammi di mascarpone a temperatura ambiente
1 cucchiaino di estratto di vaniglia
115 grammi di zucchero a velo
360 ml di panna montata

Procedimento:
In un recipiente mescolare insieme farina, cacao setacciato, sale e mettere da parte.
Nel mixer montare il burro con lo zucchero, quando il composto sarà morbido e spumoso aggiungere le uova (una per volta) e l'estratto di vaniglia.
Mescolare il colorante rosso al latticello ed unirlo al composto nel mixer alternandolo al composto di farina, sale e cacao.
Quando sarà tutto ben amalgamato, in una ciotolina mettere l'aceto con il bicarbonato e versare immediatamente nel mixer, l'aceto ed il bicarbonate (come anche il latticello) sono fondamentali per avere la consistenza vellutata tipica di questa torta. Mescolare bene ed infornare a 175°C per 25/30 minuti, o fino a che lo stuzzicadente non uscirà pulito. Io ho fatto delle tortine monoporzione quindi ho steso l'impasto in una teglia rettangolare (ben foderata di carta forno) e l'ho lasciata in forno a 160°C per un quarto d'ora, poi con il coppapasta ho creato le tortine.

Ora lasciamo raffreddare e prepariamo la crema.
Nel mixer mescolare bene insieme il Philadelphia e il mascarpone, unire lo zucchero e la vaniglia, e per finire la panna montata, facendo attenzione che il composto rimanga bello soffice e spumoso, mettere in frigo mentre la torta si raffredda.
Farcite e decorate con la crema ottenuta! Ragazze vi assicuro, da provare!

Love
Etta

Rinnovare con stile

Country Home Bedroom : Camera da letto rurale di Charlotte Crosland Interiors

Buongiorno a tutti!
Con queste belle giornate di sole e con l'avvicinarsi della primavera, cerco ispirazioni per rinnovare e donare freschezza a qualche ambiente della casa.
La mia casa è frutto delle ispirazioni raccolte sin da quando ero bambina. Da sempre attirata da tutto ciò che è casa e abitare. Perchè casa non è solo una costruzione di cemento e mattoni. Casa è famiglia, casa è emozioni.
Adoravo le case americane che vedevo in tv e al cinema, sognavo e sogno tutt'ora sfogliando riviste e siti web, cercando immagini che mi emozionano. 
Country Estate, Dorset : Bagno rurale di Drummonds
Modern Family Home Refurbishment : Soggiorno moderno di WN Interiors of Poole in Dorset
Lo stile che più mi rispecchia e al quale mi ispiro è il classico/contemporaneo, non mi stanca e non passa mai di moda, se siamo ancora indecisi su cosa scegliere per la nostra casa seguiamo l'istinto, non dobbiamo avere timore; quando una immagine di un interno ci colpisce davvero, ecco quello è il nostro stile e difficilmente ci deluderà! A volte basta davvero poco per rinnovare un ambiente, e non dobbiamo avere fretta di fare tutto e subito, potrebbe essere un work in progress continuo, come nel mio caso! 
Un nuovo colore per le pareti, un tappeto, cuscini nuovi, tessuti, lampadari e perchè no, carta da parati! Possiamo partire dalla stanza che viviamo di più, che puo' essere la cucina o il soggiorno, cerchiamo di esprimerci e parlare di noi nelle scelte che faremo, creando, se possibile, un ambiente armonioso, pratico e funzionale, prestando attenzione ai dettagli.

Double Bedroom – Down Hall Country House Hotel : Hotel in stile classico di Rachel McLane Ltd
UMA CASA ACONCHEGANTE COM ELEMENTOS NATURAIS : Accessori & Decorazioni di Casa de Valentina
Un'altra cosa che dobbiamo affrontare è il budget, purtroppo poi con quello che stiamo attraversando tutti in questo momento, abbiamo così poco già per la vita di tutti i giorni, figuriamoci per rinnovare la casa! Se siamo attratti da una immagine che ci ha ispirato ma abbiamo paura che sia troppo per noi, non dobbiamo scoraggiarci, accettiamo compromessi e cerchiamo la versione commerciale nei grandi centri d'arredamento a buon mercato. Anche io ho fatto così, e vi assicuro che non si noterà, guardate ad esempio la mia camera da letto, a parte i quadri che sono un regalo di una cara amica di mia madre, e il lampadario che mi ha regalato mia sorella, tutto il resto è la versione economica delle mie ispirazioni, ma sono super soddisfatta del risultato! Le meravigliose immagini che vedete in questo post sono alcune idee per rinnovare la casa, la mia ispirazione di oggi. Inizio così, chiudendo gli occhi, immaginadomi il risultato. E voi? Qual'è lo stile che sceglierete per rinnovare la vostra casa?

Love
Etta

venerdì

Giovani creativi: Spazio Mocart!


Buongiorno a tutti!
Sono sempre alla ricerca di qualcosa di speciale che "impreziosisca" le mura di casa, più passano gli anni e più mi interessa il mondo dell'arte...
Oggi vi voglio parlare di quattro ragazzi, che, attraverso la loro arte, sono riusciti ad emozionarmi nel profondo. Luci, colori, immagini, sogni, che prendono vita creando pura poesia...
Un particolare dell'opera "SOSPESI" 188X88 cm, portone

Li ho incontrati per conoscerli meglio, chi riesce a dar vita ad opere così deve per forza essere una persona speciale! La portavoce del gruppo è Stefania, ragazza solare e sognatrice! Incuriosita comincio a fare qualche domanda...

Chi siete?
“Siamo quattro modi di vivere la creatività, che insieme hanno trovato il modo per far vibrare in armonia il proprio percepire la bellezza, il colore, la luce... l’Arte. Chi siamo noi?
Paolo: un’ anima sensibile. Il suo è un respiro profondo e probabilmente l’opera che parla meglio di lui è : “Il senso”, minimale nei colori, nelle forme ma così pieno di contenuti, guardate il dipinto e capirete.
Diego: il sognatore. Cammina guardando il cielo, i suoi occhi vedono un mondo vibrante di emozione, un mondo quasi surreale… magico, che riesce a catturare e raccontare anche a noi
Sonia e l’India dalla quale trae ispirazione ed energia vitale, lei è il nostro motore , il suo è un abbraccio che lascia senza parole, lei è “tanta roba”… torna presto Sonia, ci manchi!
E poi ci sono io con la testa sempre tra le nuvole, ad inseguire mille ispirazioni che continuamente frullano nella mia mente… perché per me, dipingere e creare, è come respirare.”
"IL SENSO" 113X73cm

Come vi siete conosciuti?
“Nasciamo come gruppo di amici , le nostre sensibilità simili e le nostre professionalità complementari ci hanno consentito di entrare in una splendida sintonia fin dall'inizio, discutevamo di ispirazioni, colori, immagini; serate cucinando, ridendo e creando idee, fino al momento in cui il nostro progetto è diventato realtà.”

Com'è nato Spazio Mocart?
“Il progetto Mocart è nato dalla nostra passione per l’Arte e la Creatività in genere, ognuno di noi ha nel suo percorso un legame con il “mondo creativo”, chi attraverso la pittura, chi la fotografia, la progettazione di tessuti per la moda e chi seguendo la comunicazione per riviste d’Arte.

Un particolare dell'opera "SOSPESI" 188X88 cm, portone
L'amore per la città di Modena, la mia città, è tangibile sin dal vostro primo progetto. Come vi è venuto in mente di utilizzare come supporti materiali provenienti da edifici rurali della zona?
La scelta di iniziare la nostra prima serie su antichi infissi in legno provenienti da casolari della zona è nata dall'idea di ridare vita, di far “parlare” questo legnoche racconta la nostra storia, la nostra cultura, la nostra tradizione… abbiamo iniziato la ricerca dei supporti più adatti… vi ricordate ragazzi, (Stefania ride con Paolo e Diego) quel giorno in cui pioveva e noi  eravamo dal rigattiere a cercare tra le cataste di porte, finestre, portoni, i pezzi più adatti ?! Non  eravamo mai soddisfatti, la venatura era troppo piatta, la forma non convincente e... i pezzi migliori erano sempre quelli in fondo alla pila  …
Scelti i supporti , è iniziato il processo di restauro cercando di conservare il più possibile la loro bellezza vissuta, quel fascino d’altri tempi, chiodi ribattuti che non esistono più, nodi profondi e prepotenti, una vera meraviglia, erano già belli così!

"SOSPESI" 188X88 cm
I supporti sono davvero stupendi, ma vi dirò che anche i soggetti rappresentati mi hanno colpito molto...
“Tutto è nato da un'idea "la sensazione dell equilibrio", quell'equilibrio che ognuno di noi ricerca , passo dopo passo, ogni giorno della propria vita. Le emozioni che abbiamo dentro abbiamo cercato di trasferirle nelle opere, il significato di ognuna di esse è per noi davvero molto importante, speriamo di esserci riusciti.”
"PERFETTI SOLO INSIEME" 73X110 cm

A me sembra proprio di si, le vostre opere mi hanno davvero emozionato, non avevo mai visto nulla di simile...
“Possiamo dirti che è il complimento più bello che degli artisti come noi possano ricevere ( dice Paolo, quello che potrebbe apparire come il più timido del gruppo ma i suoi occhi luminosi si accendono rivelando un mondo molto profondo appena inizia a parlare); sapere che anche solo una parte di ciò che abbiamo provato noi quando abbiamo creato le opere riesce ad arrivare dritta al cuore di chi le guarda è per noi una soddisfazione che non ha prezzo.”

Poetici sguardi... il nuovo progetto, di cosa si tratta?
“Per questo nuovo progetto siamo partiti dagli "esseri umani"...
Gli esseri umani sono importanti, gli esseri umani hanno dentro un mondo, ci entusiasmava l' idea di poter carpire qualcosa di esse, e non solo a livello di immagine, volevamo qualcosa di più profondo, riuscire ad entrare in contatto con la natura del soggetto e riuscire a trasferire un po di questa natura nell'opera.”

Interessante...e come avete fatto?
“Abbiamo pensato di lavorare al contrario, invece di essere noi a guidare il soggetto per il ritratto, per arrivare all'essenza abbiamo lavorato a ritroso.”
Una fase della lavorazione dell'opera "PROFUMI" 70X45X3.5cm
A ritroso rispetto a quanto avviene abitualmente giusto?
“Esatto! Vedo che hai compreso subito...
Abbiamo lasciato che fosse il protagonista del ritratto a guidare noi, lasciando che fosse lui a portarci all'interno del suo mondo, in un ambiente nel quale potesse sentirsi a suo agio, in un luogo che potesse essere definito come un "luogo proprio" che rispecchiasse qualcosa di se' che raccontasse qualcosa per lui....”

Si vede che non sono ritratti classici fatti in uno studio, come ci siete riusciti?
“Beh, non è stato facile facile .... Ma abbiamo ritratto persone nei luoghi più disparati, chi in un parco perché si sentiva bene in mezzo agli alberi, chi su una panchina perché riportava alla mente un momento particolare, chi sul luogo di lavoro o chi semplicemente seduto sul divano di casa sua.
Ognuno di noi ha un "proprio posto particolare" dove può essere se stesso.”

E come è andata?
“Dobbiamo ammettere che è andata meglio di quanto ci aspettassimo, siamo riusciti ad andare molto in profondità, a stabilire il contatto che cercavamo e alla fine il risultato crediamo che sia reale, tangibile nell'opera finale.”

Se quello che avete letto vi ha incuriosito e volete saperne di più li potete trovare sul loro blog cliccando qui.

Spero che questa intervista, vi sia piaciuta (è la prima per me!!), e se vi va, quando incontrerò un essere umano speciale come questi ragazzi, ve lo faro' conoscere attraverso il blog...

Love

Etta




Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...