Copyright © 2010 - 2016 At home blog by Eugenia Paglia. All rights reserved . Powered by Blogger.

La torta... nella torta!

, , , , ,


Buongiorno a tutti! Ormai ci siamo! Mancano solo due giorni a Natale... e i regali sono quasi tutti sotto l'albero! Quest'anno saranno regali fatti in casa con amore (taaaaanto amore) ... ed è sempre con tanto amore che vi lascio la ricettina di un dolce super goloso, una torta nella torta. Una cheesecake e torta di carote unite per creare tre strati di puro godimento! 

TORTA ALLE CAROTE E CHEESECAKE

Il giorno prima preparate le due torte, per quella di carote potete usare la ricetta di Laurel Evans tratta dal libro "Buon appetito America" che io adoro, qui la trovate leggermente rivisitata (io non metto la noce moscata e i chiodi di garofano)

Ingredienti:

350 g di farina
1 cucchiaino e mezzo di lievito per dolci
1 cucchiaino di bicarbonato di sodio
1 cucchiaino e mezzo di cannella
mezzo cucchiaino di sale
400 g di carote grattugiate
300 g di zucchero
100 g di zucchero bruno
4 uova 
350 ml di olio vegetale

Panna montata per decorare (il giorno dopo)

Preparazione: 

Scaldate il forno a 170°.
Mescolate in una ciotola capiente la farina, il lievito, il bicarbonato di sodio, la cannella, ed il sale. Mettete da parte.
Lavorate con la frusta elettrica i due tipi di zucchero con le uova finché il composto diventa uniforme e spumoso. Continuate a sbattere versando l’olio a filo finché il composto è chiaro e ben amalgamato.
Incorporate le carote ed il composto con la farina finché il composto non è omogeneo.
Versate nella teglia con cerchio apribile, imburrata e infarinata, cuocete finché infilzando uno stecchino ne esce pulito, per circa 35/40 minuti. Toglietela dal forno e quando si è raffreddata avvolgetela con la pellicola trasparente e mettetela in frigo.

Preparate ora la glassa al formaggio che servirà sia per farcire i due strati di torta di carote sia da legante tra i vari strati:

GLASSA AL FORMAGGIO:
ingredienti:
225 g di Philadelphia
50 g di burro morbido
100 g di zucchero a velo

Frullate il Philadelphia ed il burro fino ad amalgamarli.
unite lo zucchero e frullate finché il composto non è liscio.
Mettete in frigo chiuso bene in un recipiente.

Ora procedete con la cheesecake, io uso una ricetta che ho trovato anni fa in una vecchia guida del Touring Club Italiano di New York.

Ingredienti:

200 g di zucchero
3 cucchiai da minestra di Maizena
730 g di Philadelphia
2 uova
10 cl di panna da cucina
un pizzico di vaniglia
scorza d'arancia grattugiata

per la base:
90 g di burro
250 g di biscotti secchi (oswego o digestive)

Procedimento:

Per preparare la base, sbirciolare i biscotti secchi (io li trito nel mixer) e mescolarli con il burro precedentemente fatto fondere. Disporre il tutto in uno stampo con cerchio apribile, dopo aver disposto sulla base un cerchio di carta forno, schiacciando con il fondi di un bicchiere per creare una base alta circa 1 cm, conservare in frigorifero per circa una mezzoretta.
Mescolare zucchero e maizena ed incorporare le uova intere, sbattere per qualche minuto con la frusta elettrica; aggiungere al composto il philadelphia poco per volta, incorporare panna, vaniglia e la scorza d'arancia grattugiata, mescolate bene gli ingredienti.
Versare il composto nello stampo e cuocere per 45 minuti nel forno a 180°C.
Una volta cotta, laciatela raffreddare e mettetela in frigo.

Il giorno dopo si procede con l'assemblaggio della torta. Tagliate la torta di carote in modo da ottenere due torte un po' più basse. Farcite ognuna con la glassa al formaggio.
Mettete una di queste tortine farcite come base per il nostro dolce, spalmate la glassa al formaggio ed adagiatevi sopra la cheesecake, spalmate di nuovo con la glassa al formaggio e chiudete con un ultimo strato di torta alle carote farcita.

Decorare il dolce con la panna montata fresca.

Un consiglio che vi do è quello di dividere direttamente l'impasto della torta di carote in due tortiere di diametro 18/20 con il cerchio apribile, in modo da farcirle separatamente; e mi raccomando cuocete la cheesecake nello stesso stampo dove avete cotto la torta di carote per far sì che le torte siano tutte perfettamente uguali.



Io ne ho fatte addirittura due di queste torte lo scorso week end (ho semplicemente raddoppiato le dosi), una in occasione del compleanno del mio Jo che ha compiuto ben quattordici anni, e una per una cenetta natalizia con i nostri amici e la mia cuginetta bellissima che finalmente ci è venuta a trovare da Londra; è sempre un emozione riabbracciarla!



Un bacione a tutti voi!
Etta

You Might Also Like

0 commenti